STAFF


 

    

Ph.D. Ing. Luca Garbarino

[Presidente iaM3d]

Nato a Quartu Sant’Elena (CA) nel 1976, si è laureato con lode in Ingegneria Edile-Architettura nel 2004 presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Cagliari. Nel 2005 si iscrive all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cagliari.

Nel 2006 arriva finalista alla seconda edizione del Lighting Design Game Contest con il progetto “LED Luci e Divertimento”, prendendo parte nel 2007, su invito, alla terza edizione del concorso. Nel 2008 pubblica il libro “Digital Production – Volume 1” con una raccolta di interventi di progetti di interior design.

Nel 2009 consegue il titolo di dottore di ricerca in Ingegneria Edile presso la Scuola di Dottorato di Ingegneria Edile dell’Università degli Studi di Cagliari con l’argomento di ricerca “Aspetti energetici ed ambientali dell’infrastrutturazione costiera”.
All’attività di ricerca ha affiancato attività di didattica sia come co-relatore di numerose tesi di laurea sia come assistente responsabile per i corsi di Architettura e Composizione Architettonica 1 e 2, per il Laboratorio integrato di Progetto e Costruzione nell’Architettura 2 e per il corso di Architettura delle Grandi Strutture presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Cagliari.

Nel 2009 vince il secondo premio per il concorso internazionale per la progettazione del “Centro intermodale passeggeri e stazione di interscambio di Oristano” come partner dello studio dell’architetto J.M. Tomàs Llavador.

Nel 2010 vince una Borsa di Ricerca co-finanziata con fondi a valere sul PO Sardegna FSE 2007-2013 sulla L.R. 7/2007 con il progetto di ricerca dal titolo “Ricerca di una nuova metodologia di progettazione su aree ad alta valenza paesaggistica. Esplorazione della linea di costa: viaggio tra paesi, borgate e villaggi”.
Nel 2013 consegue l’abilitazione al ruolo di “Responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (RSPP)” ex art. 34 del D.Lgs n°81/08.

Nel 2014 frequenta il corso di Alta formazione "Sustainable design and urban planning - planning" promosso dalla Regione Autonoma della Sardegna e dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cagliari.

     
     
 

Arch. Pierluigi Spano

[Vice-Presidente iaM3d]

Nato a Cagliari nel 1976, Architetto, studia presso l’Università degli Studi di Cagliari dove nel 2005 consegue la laurea di primo livello in Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali.

Nel 2008, sempre presso l’Università degli Studi di Cagliari, consegue la laurea di secondo livello con la specializzazione in Recupero e Conservazione consolidando la propria formazione nell’ambito del recupero dei beni culturali e degli edifi ci storici e approfondendo la conoscenza delle tecniche costruttive tradizionali, le tecnologie non invasive per il rilievo del degrado e lo studio dei materiali per il risanamento e la conservazione dei beni architettonici.
Parallelamente frequenta uno stage sullo “Studio delle patologie che causano il degrado delle murature in pietra e risanamento con l’uso di materiali tradizionali” ed inizia un percorso di apprendistato e poi di collaborazione con diversi studi professionali, specializzandosi nella Progettazione e Direzione Lavori di opere pubbliche di natura architettonica, nel restauro di edifi ci vincolati
e nella stesura di Piani Particolareggiati.
Dal 2008 collabora con la Facoltà di Architettura dell’Università di Cagliari dove attualmente svolge attività di ricerca e didattica: nell’ambito del corso “Laboratorio integrato di progettazione I” cura il modulo tematico di Restauro Architettonico.
La collaborazione con la Facoltà di Architettura ha portato negli anni, alla pubblicazione di una serie di lavori. Tra gli altri: “Manuale delle Culture costruttive della Sardegna” ovvero una catalogazione delle strutture murarie del paese di Serramanna (CA); il volume “Un Castello di Carte”.

Ha collaborato, inoltre, alla pubblicazione “Proposte per Stampace. Idee per un piano di conservazione del quartiere storico cagliaritano”. Nel 2009 svolge un periodo di formazione presso la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Cagliari.

     
     
 

Ing. Matteo Loi

[Direttore Tecnico iaM3d]

Nato a Cagliari il 31 Maggio del 1977, si laurea nel 2004 in Ingegneria civile strutture presso l’Università degli Studi di Cagliari. Nel corso degli anni universitari affianca all’attività di studio interessi verso la pittura e il teatro e negli stessi anni partecipa al programma ERASMUS studiando presso l’Ecole Polytecnique de Grenoble (Francia).
Conclusi gli studi inizia una collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria del Territorio dell’Università degli Studi di Cagliari dove partecipa a progetti di ricerca nazionali ed internazionali dai titoli “Progetto per il riuso dei residui dei C&D e dell’attività estrattiva nelle infrastrutture viarie” e “Progetto di ricerca per il riutilizzo degli sterili del carbone nelle infrastrutture stradali”.
Nel 2007 consegue il titolo di Master in Architettura digitale presso l’INARCH di Roma e inizia una attività concorsuale collaborando con lo studio DOPPIO MISTO e con il consorzio di architetti ROMALAB con i quali collabora alla redazione di concorsi tra i quali il Concorso di Riqualificazione di 8 borgate marine in Sardegna, che ottiene la menzione speciale e pubblicazione, il concorso per il Completamento funzionale delle strutture museali dedicate all’opera di Costantino Nivola, Orani pubblicato su “Architettura, luce e paesaggio, progetti di ampliamento museo Nivola”.
Tra il 2007 e il 2009 inizia una collaborazione presso il CRIVAS (Centro di ricerca infrastrutture viarie e aeroportuali della Sardegna) in studi di ricerca su materiali alternativi e in attività di geotecnica stradale. Presso il CRIVAS ha svolto attività di controllo e verifica sulle qualità meccaniche dei materiali utilizzati per la realizzazione della pista dell’aeroporto di Cagliari-Elmas e ha partecipato al progetto di realizzazione di un prototipo di pavimentazione aeroportuale  strumentata diretta dall’Università di Cagliari (dipartimento di Ingegneria del territorio) in collaborazione con l’Illinois Center of Transportation e “Italian Smart Runway Cagliari”.

Dal 2010 fino al 2012 è ricercatore per la Regione Sardegna e lavora sulla ricerca dal titolo “Esplorazione della linea di costa: viaggio tra paesi, borgate e villaggi alla ricerca di una nuova metodologia di progettazione su aree ad alta valenza paesaggistica”.

     
     
   

Collaboratori
2009 - ing. Carla Giuffrida, p.e. Giampaolo Lecis, arch. Francesca Picardi, ing. Simone Secci, arch, Angela Stramazzotti - 2010 - geom. Rossano Casti, ing. Gianluca Deidda, ing. Carla Giuffrida, p.e. Giampaolo Lecis, arch. Francesca Picardi, dott. in arch. Valentina Pintus, dott. in arch. Martina Porcu, ing. Simone Secci, arch. Angela Stramazzotti, dott.ssa Giulia Thime - 2011 - arch. Giuseppe Cacace, geom. Rossano Casti, arch. Elisa Costacurta, p.e. Giampaolo Lecis, ing. Gianluca Mandas, arch. Francesca Picardi, dott. in arch. Valentina Pintus, dott. in arch. Martina Porcu, ing. Simone Secci - 2012 -arch. Giuseppe Cacace, geom. Rossano Casti, geol. Andrea Carcangiu, dott. agr. Federico Corona, arch. Elisa Costacurta, ing. Gianluca Mandas, arch. Francesca Picardi, dott. in arch. Valentina Pintus, dott.ore in arch. Martina Porcu, ing. Simone Secci - 2013 - arch. Giuseppe Cacace, geom. Rossano Casti, geol. Andrea Carcangiu, dott. agr. Federico Corona, arch. Elisa Costacurta, Maddalina Lecca, ing. Gianluca Mandas, arch. Francesca Picardi, ing. Roberta Ruggeri, ing. Simone Secci - 2014 - geom. Rossano Casti, ing. Gianluca Deidda, arch. Lorenzo Pasquarelli, arch. Francesca Picardi, ing. Roberta Ruggeri, ing. Simone Secci.

     
     

    


iaM3d - SOCIETÀ DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA S.r.l.

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo